VandA, una casa editrice alla scoperta delle persone

VandA, una casa editrice alla scoperta delle persone


di Geraldina Morlino (MenteLocale, 5 marzo 2014)


– Oggi, davanti a noi, si presenta VandA. Vuole raccontarci qualcosa di sé. Si tratta forse di una bambola, un pesce o un’operazione della Cia? Nulla di tutto questo. VandA. epublishing è una casa editrice digitale e indipendente, creata da tre donne con una grande passione verso i libri.

Oggi, davanti a noi, si presenta VandA. Vuole raccontarci qualcosa di sé. Si tratta forse di una bambola, un pesce o un’operazione della Cia? Nulla di tutto questo. VandA. epublishing è una casa editrice digitale e indipendente, creata da tre donne con una grande passione verso i libri.

Dopo anni di esperienze nel settore, hanno sentito l’esigenza di una strada alternativa, lontana dalle dinamiche in cui, nella maggioranza dei casi, si muove l’editoria attuale. Le professioniste che l’8 marzo 2013, a Milano, hanno fondato la nuova casa editrice digitale sono: Vicki Satlow, Angela di Luciano e Silvia Brena.

Angela di Luciano, editor e pubblicista, ci spiega le scelte. «Tengo subito a precisare che lavoriamo attuando una strategia per singolo autore. Il lato umano, infatti, è il fulcro della nostra attività. Inoltre identifichiamo, per ciascun libro, il percorso più consono. Come facevano gli editori di una volta».
Viene riservato particolare interesse alle opere fuori catalogo. «Si tratta di libri, magari recenti e validi, che non raggiungono un certo numero di vendite annuali. A causa delle leggi di mercato, sono condannati al macero. Trasformandoli in formato digitale, possiamo recuperarli e rimetterli in circolazione come ebook».

Vanda.epublishing punta sul talento, sia di autori già pubblicati che sconosciuti. «Troppi scrittori vengono presto dimenticati o, addirittura, le loro doti completamente ignorate. «È la conseguenza di un sistema rigido, dove prevalgono requisiti letterari o di genere prestabiliti. Noi crediamo, invece, in una lettura libera da schemi e omologazioni». Al contrario, qui la scelta di temi e generi risulta davvero varia. «Presto presenteremo anche una collana Lgbt, fondamentale per arricchire la nostra offerta. Inoltre, ci interessa aprirci al mondo, non solo all’Italia. Garantiamo, quindi, una diffusione in lingue e mercati diversi».

Ora conosciamo qualcosa in più su VandA. Ha vivacizzato la nostra curiosità. In sintesi, come leggiamo sul sito «è una casa editrice digitale, indipendente, che opera a livello globale secondo una logica di condivisione e complicità». Il percorso di ricerca e scoperta delle persone, per Vicki, Angela e Silvia, è importante quanto valutare e valorizzare i loro scritti. Esistono elementi decisamente stimolanti per continuare a crescere.


 

Tutti all'asta di nome VandA

5 Marzo 2014

Gli ebook di VandA: l'editoria in crowdfunding

5 Marzo 2014