Aphra Behn – Ebook

6,90


 

Autore: Vita Sackville-West
Titolo: Aphra Behn. L’incomparabile Astrea
Luogo e data di pubblicazione: Milano, ottobre 2021
ISBN ebook: 9788868994372
Prezzo ebook: 6,90 €

DISPONIBILE IN PREVENDITA – Consegna prevista entro il 31 ottobre 2021

Description

Chi è Aphra Behn (1640-1689)?

Aphra Behn è la prima scrittrice professionista della storia inglese! La cui tomba nell’Abbazia di Westminster «tutte le donne insieme dovrebbero cospargere di fiori, poiché fu lei a conquistar loro il diritto a dire quello che pensavano» scriverà Virginia Woolf in Una stanza tutta per sé, consacrando Aphra Behn come pioniera della scrittura femminile.
Aphra Behn ebbe una vita costellata di avventure, successi e sconfitte: il viaggio in Suriname, lo spionaggio internazionale, la prigione per debiti, la fama come commediografa, l’amicizia dei maggiori intellettuali e libertini del tempo. Amò uomini e donne, restando sempre una donna libera, «dedita al piacere e alla poesia». Si descrisse come una donna «costretta a scrivere per guadagnarsi il pane e che non si vergogna di ammetterlo». Con il nom de plume di “Astrea”, si conquistò gli epiteti di «geniale» e «incomparabile», ma anche quelli di punk (sgualdrina) e bawdy Poetess (poetessa oscena).
La sua vita turbolenta è narrata in questa avvincente biografia con toni leggeri e giocosi, scritta nel 1927 da Vita Sackville-West, che per prima riscattò Aphra Behn dall’oblio.

Questo libro riguarda non una, ma tre scrittrici: Aphra Behn, autrice del Seicento dalla vita ribelle, Vita Sackville-West e Virginia Woolf, scrittrici del Novecento, amiche e amanti. Due secoli e mezzo separano la prima dalle altre due, un legame politico le unisce in quanto donne che, in una società patriarcale, sono riuscite a fare della scrittura la propria professione.

Vita Sackville-West (1892-1962), nata da famiglia aristocratica e sposata al diplomatico Harold Nicolson, da cui ebbe due figli, condusse una vita anticonvenzionale e fu un’esponente del modernismo saffico. Grande viaggiatrice e apprezzata scrittrice, la sua fama è legata anche all’architettura dei giardini del Castello di Sissinghurst. È nota la sua relazione amorosa con Virginia Woolf, che a lei si ispirò per il romanzo Orlando, trasfigurazione letteraria del loro amore. Altri suoi scritti pubblicati in Italia sono Ogni passione spenta, Passaggio a Teheran e il carteggio con Virginia Woolf, Adorata creatura.