Novità – Milano nei miei occhi

Novità – Milano nei miei occhi

 

Raccolti nel catalogo Milano nei miei occhi, i dipinti di Adriana Luperto presentano con un linguaggio unico il suo mondo interiore. Pur recuperando la semplicità e l’innocenza dell’infanzia, le sue opere non sono sdolcinate, anzi da esse traspare una grande energia. Tutto questo per dichiarare l’amore per una città, Milano, in cui l’artista ha vissuto e da cui è stata catturata. Nelle sue tele, i protagonisti sono gli “ultimi“, dai clochard ai “drogatini”. Milano appare come una metropoli svuotata da altri personaggi: i borghesi diventano solo passanti, silhouette nere senza volto e senza individualità. Non mancano tributi alla città della moda e alla poetessa maledetta dei Navigli, Alda Merini, con l’immancabile sigaretta. E ancora, è rappresentata la vita milanese e i suoi punti di ritrovo:  il locale Le Scimmie (Musica a Milano), dove si suona il jazz, il bar Magenta (L’attesa) e il bar delle ragazze Cicipciciap.

Adriana Luperto ha sempre esposto le sue opere in luoghi estranei al sistema ufficiale dell’arte per rimarcare la sua identità di outsider. Nata a Lecce l’8 dicembre 1963, disegna e dipinge da quando aveva 11 anni. A 13 anni vince il suo primo premio, Monumenti della Puglia, con disegni a china e acquarello che usa per raccontare la sua terra. A 21 anni si trasferisce a Milano e all’inizio degli anni Novanta lavora con continuità a scenografie, murales e allestimenti per la discoteca Morandi di Lugano. Negli anni ha continuato ad esporre le sue opere in diverse città, tra cui Bologna, Venezia e Lecce. Nel 2017 VandA.ePublishing ha pubblicato il catalogo La solitudine dell’amore.  

Novità - La materia sapiente del relativo plurale

4 Dicembre 2017

Una seriale odiatrice di uomini

4 Dicembre 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.