La storia di Aisha e di molte altre donne arabe raccontata da Michela Fontana

La storia di Aisha e di molte altre donne arabe raccontata da Michela Fontana


di Luciana Grillo (TM, aprile 2019)


[Nonostante il velo. Donne dell’Arabia Saudita è un] libro serio e documentato – anche ai nostri [occhi], si è aperto un mondo ricco e arcaico, dove la divisione tra uomini e donne e rigorosa. Ha avuto (e cercato) la possibilità di parlare con tante donne, per esempio con Aisha che nel 1990 aveva guidato l’automobile nelle strade di Riad, insieme ad altre li quarantasette donne…arrestate e imprigionate per una notte, interrogate e rilasciate dopo che i mariti (o i parenti prossimi di sesso maschile) sono stati convocati per riaccompagnarle a casa. Aisha è un’interlocutrice importante per Fontana, le descrive il comportamento dei giudici che rifiutano quasi sempre di ammettere all’udienza una donna che non indossi il velo totale o le impongono di parlare sottovoce, perchè la voce femminile e considerata un pericoloso strumento di seduzione. Michela Fontana ha parlato con trasporto di questa esperienza, ha affascinato il foltissimo pubblico presente, che si e accontentato di stare in piedi o di sedersi sui gradini, pur di non perdere una parola…


 

Davvero si può essere prostitute per scelta?

12 Aprile 2019

Il mito di Pretty Woman: l'inganno liberista della prostituta felice

12 Aprile 2019