“Femminile plurale”, Dacia Maraini ospite alla chiusura del concorso

“Femminile plurale”, Dacia Maraini ospite alla chiusura del concorso


di Tiziana Cimaroli (Il Messaggero, 2 novembre 2018)


In nome e per conto delle donne, arriva ad Allumiere la prima edizione di “Femminile plurale”, atteso concorso letterario la cui finalissima si svolgerà domani alle 17.30 nella Sala nobile del Palazzo camerale di piazza della Repubblica.

In nome e per conto delle donne, arriva ad Allumiere la prima edizione di “Femminile plurale“, atteso concorso letterario la cui finalissima si svolgerà domani alle 17.30 nella Sala nobile del Palazzo camerale di piazza della Repubblica. Un’iniziativa, quella in itinere, ideata dall’assessorato alla cultura e dalla Pro Loco – in sinergia con “Se non ora quando” – per tutte quelle donne che hanno voluto raccontare e raccontarsi in un romanzo (di genere diaristico, memorialistico o di formazione) edito tra il gennaio 2016 e il 30 giugno 2018.
Dopo una prima, accurata selezione a opera della giuria dei lettori e della giuria di settore, sabato si svolgerà la serata conclusiva di premiazione con un finale in grande stile affidato alla rinomata dialettica di Gino Saladini, noto medico legale nonché scrittore.
Oltre alle autrici finaliste – Donatella Alfonso e Nerella Sommariva con “La Ragazza nella foto” (Editore AllAround), Paola Martini con “Gli anni forti” (Edizioni Manni) e Michela Fontana con “Nonostante il velo (VandAePublishing e Edizioni Morellini) – sarà presente all’evento, come ospite d’onore, la scrittrice Dacia Maraini, eccellenza del panorama letterario italiano e acuta indagatrice della condizione femminile inserita, in molti suoi testi, in una più ampia prospettiva storico- sociale. «Siamo ovviamente lusingati – il commento dell’assessore alla cultura Brunella Franceschini, a cui va il merito di questa iniziativa – del fatto che Dacia Maraini abbia accettato di tenere a battesimo questo premio letterario. La serata conclusiva di domani chiude in bellezza un percorso lungo ed entusiasmante, al quale abbiamo lavorato collettivamente con impegno sia per la sensibilizzazione alla lettura, sia per la riflessione sulle tematiche femminili. Con questa prima edizione abbiamo gettato le basi per un appuntamento fisso nei prossimi anni, da ampliare anche in merito alle sezioni del contest. Ma per il momento siamo soddisfatti così. Colgo l’occasione per ringraziare tutti i miei numerosi collaboratori».

L’evento sarà allietato anche dagli intermezzi musicali di Paola Ingletti e Assunta Cavallari e dalle letture di Novella Modellini.


 

BlackFridaySuffragetteMemorial un buono sconto per ricordare il Black Friday delle Suffragette del 1910

23 Novembre 2018

"Femminile plurale", scritta una meravigliosa pagina di Cultura

23 Novembre 2018