12 case, tanti pianeti. L’affido familiare in giocose storie, di Agnese Bizzarri

12 case, tanti pianeti affronta un tema importante: l’affidamento. Lo fa attraverso i disegni di Margherita Braga e le storie di alcuni piccoli amici che vanno incontro, proprio come accade ai bambini, a diversi cambiamenti.

Non tutti siamo uguali, qual è allora il segreto per affidarsi? Forse si tratta solo di imparare a guardare con nuovi occhi o con quelli di un camaleonte e allora una o due case possano sembrare anche poche e quella dell’affidamento può diventare un’esperienza bellissima. 

Trattate in tutta la loro complessità queste storie raccontano gli aspetti positivi e negativi legati al cambiar casa e al conoscere una nuova famiglia.

Con una cura e un’attenzione particolare Agnese Bizzarri e Margherita Braga confezionano un delizioso libricino in grado di far riflettere grandi e piccini.

Leggine un estratto…

“Sono Ibic, e vivo in 12 case.
“Cosa? 12 case!!! Ma come è possibile? Chi porta la spesa? Ma in tutte ci sono le scale? Ma per cambiarti la canottiera fai 12 valigie? E i quaderni di scuola li tieni in tutte le case?”


Ora cerco di chiarirti meglio. Qui nello spazio tutto è tanto: il cielo, le stelle, le nebulose, i pianeti, i buchi neri, gli amici, i genitori, le case…
Appunto, torniamo alle case. Vediamo. Sono 12:”

“nella prima vivono i miei genitori, quelli del primo pianeta,
nella seconda casa vivono i miei genitori, quelli del secondo pianeta,
nella terza gli amici del primo pianeta,
nella quarta gli amici degli amici del primo pianeta,
nella quinta gli amici degli amici del secondo pianeta,
nella sesta i nonni del primo pianeta,
nella settima i nonni del secondo pianeta,
nell’ottava gli zii del primo pianeta,
nella nona gli zii del secondo pianeta,
nella decima i cugini del primo pianeta,
nell’undicesima i cugini del secondo pianeta,
nella dodicesima la tata del primo pianeta.
Si può dire che non mi sono mai annoiato.
Scusa, ti ho interrotto. Mi stavi dicendo che tra poco avrai due case, che è complicato quando porti un giocattolo nella prima casa e magari nella seconda hai scordato il quaderno di matematica.

Due sole case? Mi spiace moltissimo! Troppo poche. Se te ne servono altre, dieci le metto io. Di più non posso.”

Ti è piaciuto l’estratto? Scopri il libro: 12 case, tante pianeti, di Agnese Bizzarri

Maschiaccio. Un'autobiografia a fumetti, di Liz Prince

14 Giugno 2020

Ti cuocio, ti mangio, ti brucio e poi ti faccio morire, di Masal Pas Bagdadi

14 Giugno 2020